martedì 22 gennaio 2013

AI SALDI NEVER SAY NEVER

Ok lo so, a ottobre al cambio di stagione invernale mi ero ripromessa che al prossimo giro di saldi non avrei comprato nulla perché in realtà "non mi serviva niente" e in effetti per un po' ci sono riuscita.
Ad un primo giro, proprio nel giorno di inizio promozioni, le orde di donne in cerca dell'affarone del secolo mi avevano confusa e stordita. Guardavo gli articoli nei negozi e pensavo: "in effetti una cosa simile ce l'ho già". Insomma ero convinta di essere invincibile e complice una Lana Del Rey come sottofondo ai miei mancati acquisti ero tornata a casa con un nulla di fatto.

Poi la svolta. L'altro giorno è bastato un giro con la mia migliore amica per cambiare tutto. Sembravamo invincibili, avremmo provato e acquistato di tutto, perfino una batteria di pentole e un set per fonduta, se solo ce lo avessero proposto. E forti del nostro personalissimo motto: "E' in saldo ci servirà in primavera, stava al doppio!" - abbiamo sconfitto qualsiasi proposito di sobrietà e morigeratezza, ma senza esagerare.
Pensavo che l'episodio potesse ritenersi concluso, come al solito sbagliavo.

Sabato sono uscita per una passeggiatina pomeridiana e guardando distrattamente una vetrina ho avuto l'illuminazione: era LUI, il piumino dei sogni il piumino perfetto, caldo, avvolgente, accogliente, elegante, caro...

"No caro proprio non direi, visto che sta al 50% e sarà utile anche l'anno prossimo", mi disse una voce fuori campo, poco dopo capii che si trattava del mio fidanzato, che leggendo la perplessità nel mio sguardo seguitò a dire: "Dai intanto vediamo se c'è la tua misura..."

Quasi in tranche entrai, lo provai, mi stava benissimo, improvvisamente tutte le altre signore e ragazze del negozio guardavano verso di me chiedendo lo stesso articolo e la commessa diceva loro: "No quella è l'ultima 42!". A quel punto fine delle perplessità e della confusione (e forse anche del senso di colpa). Ho pagato e sono andata via brandendo il mio bottino come se avessi vinto alla lotteria e con una lezione: "Ai saldi mai dire mai!".

Nessun commento:

Posta un commento