martedì 21 gennaio 2014

Matrimonio e scelta dell'abito: e se a occuparsene fossero la mamma e la suocera?

Il giorno più bello è il sogno di quasi tutte le donne, e tutte quelle che lo immaginano, prima ancora di viverlo, fantasticano su un abito da sogno.
Come sapete, io ho già pronunciato il fatidico "Sì" l'anno scorso a maggio, avvolta in un magnifico abito.
Poco dopo la scelta del mio abito da sposa, in cui ad accompagnarmi c'erano mia madre, mia zia, mia sorella e...il mio nipotino di pochi mesi (che al quinto abito si è addormentato :)), facendo zapping mi sono imbattuta sull'ennesimo programma sui matrimoni, ma non si trattava della solita solfa, stavolta protagoniste oltre alle spose erano le mamme e le suocere, queste ultime due chiamate a scegliere tre abiti ciascuna per la sposa, che a fine programma si sarebbe trovata a scegliere l'abito tra i sei scelti appunto dalla mamma e dalla suocera. Ho subito pensato: Geniale! Perché si sa, la diatriba mamme v/s suocere è antica e per quanto possano andare d'accordo, hanno tutte e due una personalissima visione delle nozze che vorrebbero per i loro rispettivi figli. Senza trascurare il fatto che durante l'organizzazione di un matrimonio non sempre è facile tenerle a bada.
Invece, questo programma “Chi veste la sposa – mamma contro suocera su questo scontro, tra mamme-incudini e suocere-martelli, ha fatto la sua fortuna, la sua diversità e la sua ricchezza e stasera alle 22.00, dopo il successo della prima stagione, torna su LeiTv in esclusiva sul canale 127 di Sky. Come sempre accanto alle protagoniste, le wedding stylist Corinna Vendramin e Sarah Bianchi.
A breve, alcune mie amiche convoleranno a nozze, ogni giorno mi diverto a sentire i loro racconti sull'organizzazione del matrimonio, per cui oltre a dare i miei personali consigli su matrimonio, abito, varie ed eventuali, consiglio a tutte di vedere questo programma. Per conoscerlo più da vicino, ho avuto la possibilità di intervistare  Stefano Sansarella, che ne è ideatore, autore e curatore, ed ecco cosa mi ha detto:

Stefano, hai all'attivo diversi programmi di successo, come hai vissuto e vivi l'esperienza di “Chi veste la sposa - mamma contro suocera”?

Sono orgoglioso di “Chi veste la sposa – mamma contro suocera” è un programma speciale perché è un po’ come se fosse una commedia all’italiana, si ride e si piange di gioia nello stesso momento. 

È bellissimo vedere quanto sia appassionante non solo vederlo in tv, ma farlo, prepararlo insieme a tutti i colleghi che collaborano alla riuscita di questo programma.



Sarah, Stefano e Corinna



Quali sono i tuoi riferimenti per la costruzione di una puntata?

Chi veste la sposa – mamma contro suocera” ha vari elementi che lo contraddistinguono. La ricerca dell’abito dei sogni per il giorno più bello di una donna, l’amore che è il fil rouge che lega le relazioni dei protagonisti e il motivo per cui ci si sposa.  In fondo si raccontano storie di famiglie, di rapporti, di rancori superati e di emozioni  travolgenti.  Chi partecipa ha la consapevolezza che la promessa della vita che vorrebbe sta per diventare reale. Tutto può sempre accadere a chi veste la sposa.
C'è qualche episodio, avvenuto fuori dalle telecamere, che ricordi particolarmente per le emozioni suscitate?
Chiunque partecipi al programma si emoziona e ci emoziona. Ogni puntata termina con i fazzoletti in mano. Vedere le future spose uscire  dal camerino con l’abito dei sogni è un’esperienza bellissima. La mamma e la suocera si sciolgono in pianto. E alcune volte è capitato che agli addetti ai lavori fossero commossi per questa onda d’amore che si sprigiona.
Nella scelta dell'abito quale parere conta di più? Chi ha la meglio tra le mamme e le suocere?
Scegliere l’abito da sposa è molto difficile.  Le mamme e le suocere vanno in confusione.  Di solito le suocere osano di più, cercano qualcosa d’insolito che possa stupire la sposa, le mamme sono più tradizionaliste.  Le sfide vedono  un testa a testa tra le partecipanti.
Corinna e Sarah svolgono il loro compito magistralmente, puoi dirmi qualcosa di loro? Hanno già pronunciato il fatidico 'Sì'?
Corinna è sposata. Sarah no. Sono meravigliose e siamo diventati grandi amiciSono molto brave e amano il loro lavoro. Si sono completamente fidate di me per questo progetto. Io sono molto grato a loro.
Puoi accennare qualcosa sulla prossima serie (in onda da stasera ndr.)?
Questa seconda stagione vede in sfida non solo la mamma contro la suocera, ma anche Corinna contro Sarah. Saranno consigliere agguerrite. Inoltre in questa nuova edizione, grazie al dizionario del wedding  verranno svelati tutti i secrets sui tessuti materiali accessori per rendere la scelta dell’abito giusta e appropriata per ciascuna donna.

  Corinna Vendramin e Sarah Bianchi

venerdì 10 gennaio 2014

Maglioni Fluffy, istruzioni per l'uso

Ciao carissime/i come procedono i vostri saldi?

Io, dopo un training a base di #nonmiserveniente, ho capito che non è per niente vero e che non credo riuscirò a mantermi sulla retta via...ma al momento, per colpa della mole di gente in giro per i negozi, ho commesso pochi danni. 

Uno di questi è un maglione Fluffy nero con manichetta un po' a palloncino e delle applicazioni di palline di lana ton sur ton sullo scollo. Amore a prima vista, leggendo la composizione (mohair e angora) sono stata ancora più convinta sull'acquisto...unico neo: perde pelo! 

Così ho fatto delle ricerche, e alla fine ho stilato le mie personalissime istruzioni per cercare di arginare il fastidio dei pelucchi.

1) mettete il maglione a bagno in acqua fredda con detersivo per lana e delicati

2) dopo circa 2 ore sciacquate il maglione senza strizzarlo troppo, ma cercando comunque di batterlo per eliminare più acqua possibile

3) stendetelo in piano (possibilmente su uno stendino e magari all'aperto). Mi raccomando: lontano da fonti di calore!

4) Non appena sarà completamente asciutto, mettetelo in una busta di nylon e riponetelo in freezer per 2/3 ore, dopodiché potrete indossarlo. Naturalmente ci vorranno altre 2 orette per eliminare il freddo del freezer. Ma non cercate di far prima mettendolo vicino a un termosifone: il calore risveglierà i pelucchi dal loro sonno glaciale!


Baci
Absolutelyfrivolous