sabato 28 settembre 2013

A Soq-quadro!

Vi stavate preoccupando eh? no non sono sparita, sto solo riordinando casa...che nonostante siano arrivati tutti i mobili e quindi potrebbe ritenersi FINITA, in realtà si presenta sempre come un cantiere aperto in continua crescita, che adesso necessita di essere VESTITO di ACCESSORI.

Per intenderci, partiamo dai banali tessili e cuscini, passando dalla scelta dei tappeti e degli irrinunciabili QUADRI! (Paola Marella aiutami tu!)

Un'impresa - la scelta dei quadri - che si sta rivelando titanica, perché, anche se io so sempre, o quasi, cosa mi piace e cosa non mi piace, in fatto di arte e quadri, ho così tante preferenze da non riuscire a scegliere cosa sia più adatto alla mia casa (mio marito ha le idee più chiare ma vuole che scegliamo insieme). Così, per schiarirci le idee, abbiamo chiesto lumi a un nostro caro amico artista, Gabriele Casale, che molto pazientemente ci ha sottoposto alcune delle sue opere per aiutarci a trovare lo stile più adatto alla NOSTRA casa.








Queste tele, interamente dipinte a mano, fanno parte dell'ultimo periodo di Gabriele: un'esplosione di colore che ben si sposa con ambienti contemporanei, proprio come casa mia...









Queste invece sono opere di qualche anno fa, principalmente acquerelli della collezione Eucalyptus, opere che sono state esposte in occasione di diverse mostre personali.

Gabriele Casale, oltre ad essere un pittore, è anche un mosaicista, questa sua dimensione si evince anche da molte sue opere, in cui le immagini dipinte sono come numerosi tasselli colorati, che si intersecano e collocano in successione in un carosello di colori ed energia.

Che ve ne pare? Vi confesso che siamo ancora indecisi, in compenso abbiamo capito che ciò che vogliamo è supercolorato e qui non abbiamo che l'imbarazzo della scelta!

Se volete saperne di più Gabriele ha anche un blog e un profilo Facebook.

giovedì 19 settembre 2013

Ritorno alla moda: la contessa Robertina Manganaro

La stilista Robertina Manganaro, dopo un'assenza dalle catwalk lunga sette anni, ritorna al suo primo amore 'la moda' e lo fa con una capsule collection di 50 abiti che proprio in questi giorni, in occasione della settimana della moda di Parigi (in calendario dal 24 settembre al 2 ottobre), saranno presentati alle amiche e clienti più affezionate in un private show case all'Hotel Lancaster de La Ville Lumière.

 “Sono tornata e sono più decisa e forte di prima. Sono una donna più concreta e appagata che non pensa più solo a se stessa ma alla sua moda, ma a ideare abiti che rendano unica ogni donna. Abiti puliti, semplici, adatti per tutte, ma sempre caratterizzati dal mio stile”, dice la designer di origini calabresi, che a metà ottobre inaugurerà un nuovo showroom in Corso Venezia a Milano, sua città d’adozione. 

Abiti lunghi e corti, da cocktail e da sera, in seta, pizzo, chiffon, voile, pelli e pellicce, estremamente femminili, dalle linee fluide e pulite per uno stile elegante che osa anche col colore.

"Nella mia Haute Couture ho costruito forme e l’immagine stessa di una donna nuova, ho caricato le mie creazioni di una vitalità dirompente nonostante la mia privatissima vita sia stata segnata spesso dalla malinconia e dai morsi dell'abbandono. A pochi giorni dalla mia presentazione a Parigi faccio una riflessione sulla fama, sul lusso e sulla solitudine attraverso la donna che sono, con la mia storia d'amore umana e professionale lunga quasi vent’anni in cui svelo una personalità complessa e fragile, che ha segnato il mio presente”, aggiunge. 

Che dire di più? Io, se potessi, me li proverei tutti questi abiti, anzi queste bellissime creazioni! E voi? La conoscevate già?

martedì 17 settembre 2013

Victoria Beckam una "donna in carriera"

Dopo New York e Londra le settimane della moda stanno per giungere a Parigi e poi sarà la volta di Milano.

Accanto ai soliti nomi, alla New York Fashion Week di quest'anno per me si distingue quello di Victoria Beckam, l'ex Posh Spice, che dal 2007 è entrata nel mondo della moda, creando inizialmente un marchio di jeans, per dedicarsi poi ad una linea completa di abbigliamento donna.

Nella foto parte della fotogallery della collezione Spring Summer 2013-2014 di Victoria Beckam
 
Victoria, a parer mio, merita una menzione perché lungo questi anni ha saputo creare il suo spazio nell'olimpo della moda e perché ha presentato una collezione essenziale, pulita, rigorosa, in cui ha saputo creare un sottile gioco di elegante seduzione. 

Ma non solo. La collezione fall-winter 2013/2014 della Posh Spice gioca molto con i colori, perché ai freddi bianco, nero e grigio affianca il cremisi.

       
 
 

venerdì 13 settembre 2013

Fatto in casa...

Una nuova casa e nuovi spazi da arredare sono un ottimo incentivo per una mente creativa.
Così, dopo averci pensato parecchio, alla fine ecco proprio la sezione "Fatto in casa" con idee e accessori per l'home living in vendita o nati dall'ingegno casalingo proprio per soddisfare particolari esigenze.

La prima cosa di cui vi parlerò è la nostra "serra riscaldata" :)
Da anni, come Bree Van De Kamp, sognavo di avere delle piante di cui andar fiera, ma nonostante la mia buona volontà, nel microscopico appartamento di prima sono riuscita a tenere in vita solo piante grasse e inoltre non credo di essere molto portata...

La nuova casa avendo un grande terrazzo mi ha permesso di pensare ad alcune piantine, allora mi sono detta: "Perché non iniziare proprio dalle aromatiche?". Bella idea! Se solo non fosse che le rigide temperature lombarde sono una minaccia costante per queste piccole e fragili piantine.

DA QUI L'INTERVENTO DELL'ESPERTO ELETTRONICO: "Perché non creare una serra riscaldata?"

Ed ecco, che grazie a mio marito, ho avuto la mia serra riscaldata auto-innaffiante: in pratica io non faccio nulla, se non spuntare qualche rametto ogni tanto, perché un circuito automatico interno si occupa del riscaldamento della serra quando le temperature si abbassano e tutti i giorni della funzione abbeveraggio.

Non solo le piantine sono sopravvissute al rigido inverno, ma ci è stato concesso anche di prenderne di altre!

Ecco, non sarò Bree Van De Kamp...ma almeno ci provo!


 
Nella foto: menta, salvia, rosmarino, timo, origano, fragoline di bosco.
Fuori dalla serra: mandarino cinese, piantine di "Maravilla" (la chiamano così qui) e io che le saluto prima di uscire!
 
L'outfit bucolico è composto da:
t-shirt basic H&M,
gonna vintage a fiori,
cintura in pelle intrecciata PULL&BEAR,
bauletto MANGO
e ai piedi (anche se non si vedono) zeppe TOMMY HILFIGHER
 

giovedì 12 settembre 2013

Avete presente...

...tutto lo shopping pre vacanze estive di cui avevo promesso qualche foto?

Ecco, sono riuscita a indossare tutto o quasi  - altrimenti avrei perso la scommessa con mio marito, per il quale sarei stata apposto con un terzo di quello che ho portato - ma ho fatto pochissime foto, perché l'obiettivo è stato completamente monopolizzato dai miei nipotini...

Se vi accontentate ecco l'unico scatto che sono riuscita a farmi fare...niente popò di meno che durante il compleanno di uno dei due nipotini.

 
abito e sandali LIU JO

Che ne dite? Non sarò stata all'altezza della gabbia con le palline colorate...però dopo la festa la mia serata è proseguita!

E voi? C'è una mise che di recente vi ha convinte di più, o che definiriste la più riuscita?

mercoledì 4 settembre 2013

La casa di moda Gattinoni ambasciatrice del Made in Italy a Xi’an - Cina

Come sapete, io mi occupo di moda e design, per cui quotidianamente ricevo una mole enorme di notizie su questo mondo, per cui 'filtrarle' a volte è veramente un'impresa!

Ce ne sono alcune però che sono davvero importanti per cui ritengo opportuno segnalarle anche qui!

Dal 5 all'8 settembre prossimo, la  casa di moda Gattinoni sarà ospite d’onore e ambasciatrice del Made in Italy all’Expo Ciao Italy di Xi’an (Cina), fiera dedicata al lusso e all’alta qualità delle eccellenze italiane nella capitale cinese, custode dei diecimila Guerrieri di Terracotta.

Questa fiera, che in Cina si configura come una delle più attese kermesse, prevede la partecipazione di oltre 150.000 visitatori tra buyer, stampa e istituzioni.

 I 400 mq espositivi dedicati alla maison Gattinoni ospiteranno le più importanti collezioni del brand: Gattinoni Couture disegnata da Guillermo Mariotto, Gattinoni pret à porter prima linea prodotta e distribuita da Martinelli Moda, G Dress pret à porter seconda linea prodotta e distribuita da Sermar, Gattinoni Planetarium, Gattinoni  bags, belts and accessories prodotta e distribuita da Marco Rossi, Gattinoni Home Collection prodotta e distribuita da Brianform. La partecipazione della storica maison al Luxury Expo è volta a rafforzare i rapporti commerciali ed istituzionali con la Cina e a consolidare le nuove strategie di business.

Il fascino della moda italiana il 6 settembre sarà inoltre protagonista di una sfilata, allestita sulla maestosa passerella a forma di ideogramma, nella splendida cornice della Porta della Seta, capolavoro architettonico del periodo Ming, che per la prima volta diventerà un tempio dedicato alla moda e all’arte grazie anche alla partecipazione di danzatori, cantanti  e musicisti del Teatro dell’Opera di Xi’an e alla performance del celebre soprano lirico Hongmei Nié . 

A sfilare con lo sfondo della scenografia disegnata dall’Architetto Gaetano Di Gesù e con la regia di Alessandro Mazzini, saranno le collezioni primavera-estate 2014 G Dress, Planetarium, Gattinoni Pret à Porter e Gattinoni Couture, quest’ultima disegnata da Guillermo Mariotto, direttore creativo dell’Alta Moda, che per l'occasione ha creato in esclusiva per l’abito “Omaggio a Xi’an”, che aprirà il defilè. Si tratta di una creazione realizzata in seta bianca e interamente ricamata con tasselli in madreperla che esaltano un rosso ideogramma che tradotto significa “Donna e Femminilità”, dipinto a mano sull’abito dall’artista Federico Paris.

In passerella sfileranno fanciulle dall’eterea soavità che abitano universi siderali. Donne impeccabili, sofisticate, colte, determinate, decise, imperturbabili, che combattono con 'armi straordinarie': sorriso, forza del loro carattere e quella femminilità composta che ammalia e conquista il mondo. 

Che ne dite? Non è forse un'ottima notizia per il made in Italy?

Kiss
MadCocò

 

domenica 1 settembre 2013

Settembre e i buoni propositi

Io sono come un diario, per me, anche se ho finito sia la scuola che l'università, l'anno inizia sempre a settembre. 

Il rinfrescarsi dell'aria, il cambiamento del cielo, delle abitudini (spesso cattive) prese in vacanza, il cambio armadio, no a pensarci bene proprio questo punto mi mette un po' d'ansia, però negli anni ho imparato a muovermi per tempo in modo da non renderlo così traumatico - cerco di muovermi già da ora, rinfrescando e riponendo via gli indumenti più estivi, in modo da non impazzire poi, con l'arrivo dei temporali estivi, tra cambio armadio e panni che fanno fatica ad asciugarsi!

Un altro motivo per cui mi piace parecchio questo periodo è perché ci vedo tutto un nuovo corso, tutta una ripartenza nella casa, nel lavoro e nel look!

Per questo motivo il mio restauro settembrino prevede come prima tappa il parrucchiere: un bel taglio, o nel mio caso una spuntatina con ridefinizione di frangia o ciuffo, sono d'obbligo. Connessa a questo step c'è la scelta di prodotti mirati per la cura e il nutrimento dei capelli. Ed è proprio di questo che vi parlerò!

Al rientro dalle vacanze al mare, nonostante avessi utilizzato un olio protettivo e abolito lo styling per non stressare troppo i capelli, la mia chioma si presentava un po' secca e arida.

Nel cassetto in cui tengo tutti i campioni prova, che di volta in volta mi vengono dati quando faccio acquisti in profumeria o in farmacia, ho trovato il set completo "Effetto reale" a base proprio di pappa reale (ottimo ricostituente) de L'Erbolario: shampo, balsamo e siero riparatore! Proprio quello che mi ci voleva!

Già dallo shampo il profumo di questa linea è uno spettacolo, a me ricorda l'odore fresco di gelsomino e lascia i capelli freschi e idratati fino a due giorni dopo lo shampo. Il balsamo continua l'azione districante e il siero riparatore, che nutre e previene la formazione delle doppie punte, fa da ciliegina sulla torta...o meglio sulla testa! :) 

Ecco il risultato! Che ve ne pare? (mi si perdoni l'assenza di make up!)


Ah naturalmente l'indomani sono andata ad acquistare tutti e tre questi prodotti! Anche se la linea è composta anche da altri, come si vede qui in foto.



Kiss
MadCocò