martedì 1 dicembre 2015

Letterina a Babbo Natale

Buonasera e ben trovati/e, scusate la latitanza, ho ripreso il lavoro e tra una cosa e l'altra a rimmetterci è sempre il blog! 

Tra poco sarà Natale per cui, ecco qui i regali che vorrei, ma che non riceverò perché sono stata monella! Scherzo! Non li riceverò perché bisognerebbe chiederli appositamente e non mi va, oppure perché in fondo in fondo non sono tutti così indispensabili...insomma una lista a cui poter attingere anche per il mio compleanno che viene poco dopo Natale :)


1. La palettes delle palettes, ma in formato ridotto, sicuramente la naked basics fa al caso mio! Ma ce lo vedete il Marito da Sephora?

2. Da tempo faccio il filo a diverse planetarie, con cui potrei fare un sacco di cose, essendo patita di dolci...ma quella che mi ha rubato il cuore è la KitchedAid, che oltre ad essere buona, è molto bella esteticamente, un oggetto utile, ma di design, e un tantino costoso...

3. Da quando sono mamma il tempo per le cure estetiche è davvero poco, riesco comunque a far tutto (solo che impiego 1 minuto anzichè 10), diverse amiche mi hanno parlato bene del Clarisonic per la detersione del viso, e così, dopo averlo provato, mi sono convinta che dovrà essere uno dei prossimi acquisti o auto-regali.

4. Di borse non ne ho mai abbastanza, da tempo faccio la corte alla Selma Large di Michael Kors...

5. Uso poco l'agenda, per lo più sempre la solita Moleskine. Quest'anno però mi sono appassionata ai planner, da Ovs ne ho visto uno bellissimo e neanche tanto grande, con delle pietre preziose stampate. Scintillante e prezioso, come la mia passione per i bijoux. Lo voglio!

Ecco caro Babbo Natale la mia lista è terminata, segna tutto e non deludermi!

E voi?
Avete scritto la vostra letterina per il polo Nord?

Baci
AbsolutelyFrivolous

lunedì 19 ottobre 2015

È trascorso già un anno



Una decina di giorni fa, abbiamo festeggiato il primo compleanno di mio figlio Davide. Per l'occasione, vivendo ormai da quando ci siamo sposati lontano dai nostri parenti, abbiamo pensato di organizzare una festa a metà strada, così come avevamo fatto per il Battesimo. La cosa è stata ben accolta dai nonni e così abbiamo trascorso un bellissimo week end in costiera amalfitana (dove vivono i nonni paterni).  

Il giorno preciso del compleanno abbiamo festeggiato a casa con una piccola tortina. Il sabato seguente (due giorni dopo) siamo andati a pranzo con tutti i nostri parenti all'hotel Ariston di Paestum.

Come tema della festa abbiamo scelto il "Piccolo Regno di Ben e Holly", essendo il cartone preferito di Davide e per l'occasione, ho realizzato, io stessa, dei biscotti decorati in pasta di zucchero a forma di "Gastone" la coccinella domestica di Ben, come ricordo della giornata. Fondamentale l'aiuto di Simona Mirto del blog tavolartegusto.it, dove ho trovato ricetta e tutorial per realizzare dei biscotti perfetti (nonché una spalla su cui piangere convinta che non fossero venuti bene).

La pasticceria Romolo di Salerno ha completato l'opera con una favolosa torta a tema.

Per la tavola ho scelto decorazioni semplici col celeste. Preziosissimo il contributo dell'hotel Ariston che ci ha preparato menù e decorazioni su misura.  

Vi lascio qui delle foto





(Nella foto: Io, mia madre, mio marito e Davide)


Baci
AbsolutelyFrivolous

ps: Davide si è divertito così tanto...che al momento della candelina stava letteralmente svenendo dal sonno :)

sabato 12 settembre 2015

HM beauty

Una collezione d'Alta Moda puó non avere un make up sofisticato? La risposta è certamente negativa, per questo motivo, se vi troverete nei prossimi giorni in uno shop HM, troverete una grande sezione make up (esattamente come i pannelli dei più grandi marchi) con una visagista pronta a consigliarvi e naturalmente: fondotinta, ombretti, palettes, diversi tipi di correttori, pennelli e tanto altro ancora, ma in una veste nuova. Confezioni bianche e nere profilate d'oro, belle da vedere e da portare un giro, con prezzi dai 5,99 (rossetto) ai 12,99 (palette 6 colori). Io su un primo momento sono rimasta spiazzata, poi ho pensato che proprio lo scorso 4 settembre, il gruppo svedese ha messo in vendita la nuova linea di Haute Couture (che ha sfilato a Parigi tra star internazionali l'inverno scorso), ciò comportava un adeguamento totale, che lasciava poco spazio ai colori fluo dei precedenti prodotti make up in vendita negli store. Come sempre, gli ingredienti restano invariati, per cui per ombretti e blush, andiamo sul sicuro. Conto di provare presto qualche cipria e fondotinta per poter dire di più.

Kiss
AbsolutelyFrivolous


martedì 21 luglio 2015

Ciao al papà della Love Theraphy

Da che ho memoria, ovvero almeno 16 anni fa, quando ero appena adolescente, la moda di Elio Fiorucci, scomparso ieri all'età di 80 anni, era la più gettonata tra le teenager, e anche mia sorella era una di queste. Alzi la mano chi non ha mai avuto una t-shirt con i due puttini rock?!  

Anni '80 e primi jeans distrutti con fodere, stampe e immagini di baci, di stelle, di angeli, campagne pubblicitarie supercolorate e irriverenti con il sano leit motiv del buon umore. Impossibile non esserne contagiati. Ma quello che è sempre piaciuto parecchio di questo artista, è stata la poliedricità, la capacità di creare sí collezioni di fascia medio alta, ma anche collaborazioni con altri marchi, più accessibili alle teenager. Una di queste è la linea BABY ANGEL creata in collaborazione con OVS, presente da circa un decennio nei negozi OVIESSE, o la linea cosmetica LOVE THERAPHY, creata senpre per le più piccole, ma interessante anche per le più grandi con i suoi nanetti riportati su beautycase trasparenti e coloratissimi.

Insomma uno stile per tutte le tasche e non è cosa da poco, anzi, trovo che scendere dall'olimpo dei grandi stilisti e occuparsi di moda giovane a prezzi contenuti sia un'impresa che solo un grande come Elio Fiorucci poteva compiere. Grazie!
                 Photo credit 10elol.it

lunedì 20 luglio 2015

Il make up giusto

Qualche giorno fa una mia amica, che  presto convolerà a nozze, mi ha detto che io so truccarmi così bene che le piacerebbe fossi io a curare il make up per il suo gran giorno. Mi sono sentita molto lusingata, ma non me la sento di prendermi questa responsabilità. Anche se l'evento dura un giorno, un trucco sbagliato resterà nelle foto ricordo! Non trovate? Penso che truccarsi bene sia un pregio, come sapersi vestire, ma per il vostro Sì meglio affidarsi a un make up artist. Vi spiego perché:

- siete le protagoniste e necessitate di qualcuno che vi curi nei minimi particolari, cosa che resta difficile se vi affidate a un'amica

- lui (il truccatore/ice) conosce le migliori tecniche di conturing, per modificare eventuali "difetti" e rendere il viso armonioso

- lui ha dei trucchi "magici" che vi consentiranno di essere perfette anche dopo aver salutato un centinaio di parenti, e artifici capaci di eliminare discromie, stirare rughe, rendere le ciglia lunghissime, le labbra carnose e gli occhi da bamby (scusate se è poco!)

- lui vi farà sentire belle come non mai e perfette nel vostro outfit

Perché dico questo? Perché nel giorno del mio matrimonio a curare il mio trucco e la mia acconciatura è stato un maestro di quest'arte, e mi sono sentita veramente una principessa! Ha saputo valorizzare il mio viso creando un trucco semplice, ma d'effetto, insomma tornassi indietro lo ricontatterei di nuovo.

Detto ciò voglio consigliarvi dei "trucchi" per realizzare un make up resistente per le vostre occasioni importanti, l'estate è la stagione prediletta.

Per prima cosa, è importante che la pelle sia perfettamente pulita, vi consiglio pertanto di fare una pulizia del viso e una maschera 1 o 2 giorni prima dell'evento. È importante che cerchiate di bere tanta acqua giorni prima, perché idrata il corpo e renderà la pelle più luminosa (anche una bella dormita risulta utilissima).
La durata di un trucco dipende molto dalla base, per questo motivo ritengo sua fondamentale l'utilizzo di un siero base levigante (io uso quello a marchio sephora), stessa cosa per la base occhi, in cui uso il primer sempre sephora. Dopo aver fatto assorbire questi due prodotti potrete procedere con la stesura del fondotinta, io prediligo quello liquido (solitamente PERFECTLY REAL CLINIQUE), steso con un pennello piatto. A seguire il correttore (copriocchiaie) sul solco delle eventuali occhiaie (non sull'interno), sfumato con un pennellino piatto piccolo (o con l'anulare). Adesso potrete procedere con il trucco occhi, mi raccomando di utilizzare trucchi semplici e poco colorati (a meno che non sia estate e il colore si presti all'outfit). Io mi affido alle matite MAC e agli ombretti KIKO. Sugli occhi un mascara super incurvante, io uso da tempo SCANDALEYES di RIMMEL.
Un blush renderà il vostro colorito bonne mine, prediligete le polveri in inverno e i liquidi o crema in estate (potete usare anche un rossetto). Io mi trovo bene con il blusher H&M e con la tinta Benefit Posie Pink. 
Infine le labbra, dove userete un rossetto sgargiante solo se il trucco occhi è semplice, viceversa optate per un rossetto nude. Io mi trovo molto bene con quelli MAC e RIMMEL.

Vi lascio qualche immagine delle prove trucco del mio matrimonio, del trucco effettivo di quel giorno e dell'ultimo trucco realizzato da me per il battesimo di mio figlio.

              Prova pre-matrimonio

      Trucco del giorno del matrimonio

            Trucco per il battesimo

Baci
AbsolutelyFrivolous

giovedì 16 luglio 2015

Per riprendere il filo


Eccomi ci sono! Accaldata, sempre di corsa, stanca, ma ci sono! 

In questi mesi scrivere non è stato sempre facile, perché dico la verità: mi è mancato il tempo e la voglia, al punto che, mi sono sentita più in vena di condividere scatti che pensieri e parole...e il mio profilo Instagram in questo caso è stato utilissimo.

Cosa ho condiviso? Naturalmente i complemese del mio bimbo (ora ne ha 9) e le sue scoperte, qualche look, qualche ricetta e tantissime colazioni!

Ho conosciuto persone speciali, capaci, con un solo scatto, di portarti dentro il loro mondo e farti vedere il bello delle loro città. O semplicemente personalità così eclettiche e simpatiche da trasmettere gioia, simpatia e occhio per i dettagli glamour. 

Ma non vi preoccupate, non ho esaurito gli argomenti. Da qualche settimana potete leggere le mie avventure da mamma su Mavie.it, una bellissima realtà creata da una mamma, Alessandra Bonadies (già Womoms), che raccoglie pensieri, pareri e punti di vista di tante altre mamme, senza voler dare lezioni, ma semplicemente condividere i mille aspetti di quello che vuol dire essere mamme 3.0. 

Ecco, questo per riassumere un po', ah dimenticavo mi trovate anche su Periscope con il mio account Twitter AbsolutelyFrivolous.

Baci
A.

mercoledì 3 giugno 2015

A touch of vintage

Giornate che si allungano, tramonti che tolgono il fiato, temperature miti, brezza sottile che scompiglia i capelli...a volte non bisogna essere per forza al mare per sognare! Non trovate?! 

A ragione di ciò, ho deciso che, non potendo fare programmi a lunga scadenza (causa contrattempi vari lavorativi e non) cercherò di trovare l'estate anche in città, e di portarla a spasso con vestiti e accessori.

Ecco uno degli outfit che adoro di più: si tratta di un vestitino svolazzante preso qualche anno fa da Zara, sopra sono stampati dei colibrì e i particolari sono turchesi. Come il giacchino vintage che mi ha regalato mia zia! Era proprio suo e l'ha fatto con le sue mani :) 

Da piccola sognavo di averlo. Che ne pensate?


 Queste spillette in bachelite a forma di gabbiani         sono proprio anni '60 


mercoledì 6 maggio 2015

Girl power!

Ciao!

Diserto da secoli, pare, ci credete che non sono più riuscita ad avere 5 minuti per scrivere, ma soprattutto, per fare delle foto decenti?

Detto questo, gli ultimi due mesi sono stati abbastanza intensi. Abbiamo battezzato il nostro piccolino (vi lascio immaginare il vortice dei preparativi), con una bella festa che ha riunito le nostre famiglie il giorno di Pasqua. Avere tutti con noi e per noi, anche se solo per pochi giorni, è stato bello.

Inoltre, questa data ha sancito il mio ritorno alla forma, o comunque agli abiti che portavo prima della gravidanza. Ho perso il peso accumulato, ma mi ci vuole un po' di allenamento. Perció, dopo aver iniziato e interrotto causa infortunio, il Bikini Body Challenge di Briana Christine, ho ripreso la scorsa settimana e sono più determinata che mai!

Si tratta di un allenamento giornaliero di 20 minuti, da fare ogni giorno per 6 giorni a settimana con 1 giorno di riposo. Ma la cosa più importante è che si tratta di un allenamento pensato da una mamma per altre mamme. Insomma Briana una di noi!

Ogni Challenge dura 90 giorni, lunedì 4 maggio Briana ha iniziato il 4.0. I video sono tutti disponibili sul suo canale youtube. 

Vi chiederete: come mai tanta determinazione? Sono sempre stata abbastanza scettica sui gruppi di sostegno, specie se popolati da sole donne, perché purtroppo, la nostra natura è sempre quella di competere. Mi sono dovuta ricredere, con il gruppo italiano di BBM creato su Facebook, da un'idea nata su Instagram da Teaspoons, al secolo Manuela Morara, e da Follemente aka Sara Cristanziani.

Ogni giorno ci diamo la carica. Siamo tante, siamo mamme, ma anche sorelle e zie, e siamo determinate ad arrivare alla prova costume in forma! 

Vi lascio alcuni scatti della mise del Battesimo: Tubino e giacca LIU JO - borsa JET SET MICHAEL KORS - scarpe 1, 618 - rossetti RIMMEL LONDON


lunedì 30 marzo 2015

Make up addict a me: review FIT me di Maybelline

Mi sembra passato un secolo dall'ultimo post! 

Ma non vi preoccupate: sono connessa e soprattutto non ho smesso di tentare di curarmi o fare shopping :) anche se un certo piccolino assorbe completamente le mie energie!

Insomma il tempo è pochissimo, ma devo comunque rendermi presentabile...:)

Per cui oltre alla CC Cream Benefit "Better than BB", ho scovato un ottimo fondotinta, si tratta di FIT ME di Maybelline, un fondo liquido che uniforma l'incarnato senza dare un effetto mascherone e dà un aspetto fresco e riposato. 

Lo so è un prodotto commerciale, ma come già detto in precedenza, non sono una fanatica del bio, che, in quanto a make up alta definizione, non mi ha ancora dato i risultati che speravo...anzi se avete qualcosa da suggerirmi sono tutta orecchi, al momento ho provato Avril, L'Erbolario e Dott. Hauschka.

Insomma ecco il risultato, che ne dite?




martedì 10 marzo 2015

A-rieccomi, shopping e varie ed eventuali

Hola! Rimando la pubblicazione di questo post da tantissimo tempo, ma credetemi: "non sono riuscita a trovare 5 minuti per scrivere decentemente".

Che dire?! Da dove iniziare? Il mio piccoletto ha da poco compiuto 5 mesi, e con mio grande stupore, sento di dover dire che anche io insieme a lui sono cambiata tanto, si potrebbe dire che anche io ieri abbia compiuto 5 mesi: DA MAMMA! Insomma, a pensarci bene, per me si tratta di un traguardo, perché a pochi giorni dalla sua nascita, pensavo di non essere in grado di prendermi cura di lui. Credo che almeno una volta, sia capitato a tutte. Fa parte del nostro essere umane e speciali.

Ad ogni modo eccoci qui: lui bello come il sole, io un po' meno, ma come dico sempre: "bastano solo 5 minuti per avere un aspetto curato e decoroso". Per cui, cerco di approfittare di qualche suo mini pisolino (dato che ora sta sempre più sveglio) per approfittare e fare qualcosa per me stessa.

Post parto, in giro per i saldi, dapprima non molto fruttiferi, ho preso parecchi golfini da Liu Jo, un abitino, un paio di decolletè nere (ci volevano per il mio ritorno alla forma :)) e mio marito per il compleanno mi ha regalato un bellissimo cappotto nero di Pennyblack! A vederlo sul catalogo, non lo avrei neanche provato - colgo l'occasione per dire a chi si occupa del sito e dei cataloghi, che a volte le foto lasciano molto a desiderare e dicono pochissimo di un modello. Si tratta di una sorta di trench, con baveri e cintura in ecopelle nera, un tocco grintoso e allo stesso tempo chic, che me ne hanno fatta innamorare. Inoltre, sebbene dalle foto sembrasse un modello dritto, si tratta in realtà di un cappotto molto sagomato, che fascia molto bene la figura. L'interno è rivestito in seta a micropois bianchi.

Insomma, dopo mille preamboli, eccolo qui, che ne dite?

Lo trovo perfetto sia per occasioni formali sia informali. 

Come dicevo prima, anche se il tempo non è molto, è importante che una madre non perda l'abitudine di pensare a se stessa, questo è fondamentale per continuare a piacersi e a piacere. Cosí, stanca del solito look, ho operato un grosso cambiamento ai miei capelli, lo ho tagliati e mi sono sottoposta a un trattamento di balayage (schiaritura a due cm dalla radice) sui toni del nocciola (i miei capelli sono castani). Si tratta di una tecnica che consente di intervenire sul colore, senza peró essere legati al ritocco della ricrescita (come per le vecchie meches). Il balayage va sistemato, ogni tre mesi circa, altrimenti si puó decidere di far crescere i capelli, senza che lo stacco fra la radice e le punte, ci faccia sembrare disordinate. Sono molto soddisfatta e trovo che questo colore mi aiuti a dare un tocco di luce, alla mia pelle di luna :)


Essere madre è una delle avventure più belle che possano esserci nella vita di una donna, su questo aspetto e sull'importanza di questa figura, Stefano Dolce e Domenico Gabbana hanno pensato alla loro collezione A/I 2015-2016 (in passerella a Milano Moda Donna dal 25/02 al 02/03/2015). Disegni di bimbi stampati sui tessuti, fiorellini e scritte infantili, in questi abiti che fasciano la figura senza mortificarla, ma mostrandone tutta la bellezza. In passerella, le modelle con i loro bimbi e modello di punta la top Bianca Balti, incinta al sesto mese della sua seconda bambina. Il tutto sulle note di "Viva la mamma" di Edoardo Bennato. Insomma, se non si fosse capito, ho adorato questa sfilata e mi è scesa pure la lacrimuccia! Ancora una volta, la moda riesce a veicolare un messaggio positivo e soprattutto, come hanno detto gli stessi stilisti: "rendere partecipi raccontando una storia".

                            Dolce e Gabbana A/I 2015-2016

E voi che mi raccontate di bello?



venerdì 16 gennaio 2015

Si SALDI chi può

Eccomi di ritorno per parlarvi dei miei saldi, o meglio dei miei non saldi, come vi spiegherò.

Come già saprete lo scorso sabato 3 gennaio, in tutta Italia sono iniziati i saldi.

Io, cintura nera di saldi, essendo un'esperta, o per lo meno considerandomi tale, non sono mai uscita e riuscita a comprare nella ressa del primo giorno. Men che meno ora che ho un bimbo piccolo, che appena varcata la soglia di un negozio si sveglia e piange.

Insomma, per farla breve, domenica 4, essendoci svegliati tutti presto, c'era sembrato opportuno andare a visitare qualche negozio...

Tutti pronti e via per il centro commerciale, che abbiamo trovato stranamente deserto. Eravamo in pochissimi, e varcata la soglia dei primi negozi ho subito capito il perché: era finito tutto, o meglio, erano rimaste solo taglie piccolissime o grandissime (xs, xxl).

Avrei voluto rifarmi con lo shopping per il bimbo: anche qui, pochissime cose rimaste...

Insomma stavo tornando a casa senza neanche una bustina...quando il mio sguardo si è posato sullo stand make up di H&M da 1 a 3 euro :)
e questo è il bottino:



(Nell'ordine: Beauty nuovo, due blush, uno smaltino e il dupe della beauty blender)

Già con questa bustina mi sentivo meglio. Ma non abbastanza, perché volevo approfittare di questi saldi e della forma, quasi del tutto ritrovata, per acquistare qualcosa di nuovo. Così ho pensato di ordinare on line. Anche qui, pochissime taglie rimaste da Zara e Mango...

Insomma mi è stato impossibile comprare qualcosa! E voi? Avete fatto affari?

 


Life of Mummy Update:

BabyD. ha compiuto tre mesi, e già da diverso tempo, fa dei bei sorrisoni e cerca di discutere con chi gli si affaccia davanti. Vuole essere sempre più partecipe della vita di casa e di ciò che succede intorno: insomma bisogna parlargli perché cerca in tutti i modi di attirare l'attenzione e se non gli si dà corda sono guai! Da poco si mette spesso le manine in bocca o il retro del ciuccio, o qualsiasi altra cosa trovi: bavaglino, maniche tutina, e perfino mani o guance della mamma. Per i dentini è molto presto, però chissà...magari è soltanto voglia di conoscere il mondo che lo circonda...assaggiandolo!






E io? Ho perso quasi tutto il peso acquisito in gravidanza (circa 13,5 kg), meno 2 kg, perché sto allattando. Certi giorni mi sento proprio stanca, ma se riesco a dormire almeno un'ora il pomeriggio sto meglio. A differenza dei primi mesi, in cui mi sembrava di non riuscire a far nulla, riesco a fare quasi tutto ed essere perfino truccata e in ordine ad un orario decente! Insomma il piccoletto mi segue ovunque e fa il bravo, a patto che io non sparisca dalla sua visuale!




Baci e a presto
Absolutely Frivolous