lunedì 14 aprile 2014

#MostPlayed Marzo e Aprile

Buongiornooo,
dopo aver rimandato per diversi giorni la scrittura di questo post, in settimana sono riuscita a fotografare i miei prodotti più utilizzati nell'ultimo mese, esattamente da marzo a inizi aprile per cui ecco i miei #mostplayed. 

Ci tenevo molto a partecipare al tag creato dalla geniale Chiara di MakeMeUpGoldenVi0let, perché personalmente, i suoi post, o di altre beautyblogger, sono molto utili per i miei acquisti. 

Io non farò un video, e non sono una beauty blogger, ma spero che queste mie poche righe possano essere utili agli altri/e così come è stato per me...e poi diciamolo: far parte del #teammostplayed è una figata! Perché?! Non ci sono limiti di tempo, deadline, chiusure, solo piavevoli e utili ciarle in tutto relax, con buona pace del progresso di ognuno/a di noi in campo beauty e make up e soprattutto dei nostri portafogli!

Vengo al dunque, dicendovi che tra questi prodotti troverete cose di cui vi ho già parlato in altri post, pertanto di questi vi rimanderò ai link competenti.

Come ho già scritto in questo post, dopo aver provato con successo la BB Cream L'Erbolario, ho deciso di acquistarla e la sto usando con profitto: non appesantisce, non unge, e di giorno riesce a darmi la coprenza di cui necessito senza effetto mascherone.

Mesi fa avevo provato e scoperto la DiorSkin BB Cream Nude, che quanto a prestazioni è un prodotto veramente valido e notevole, come potete leggere qui. Per cui, è ancora con me, e sono certa che, racimolati alcuni dindini, la riacquisterò.

Con le belle giornate, il mio viso pallido, necessitava di un tocco di colore, ho letto alcune recensioni e passando dall'Ovs (dove tra l'altro c'era anche un po' di sconto) ho preso la terra Glam Bronze Terra Solare illuminante SPF 10 colore 09 Cannelle. Devo dire che, nonostante sia la più scura della gamma, non fa effetto mascherone, le altre, almeno sul polso, tendevano al giallo, mentre questa dà un colorito più ambrato, ovvero il risultato che volevo.
Sempre sul viso, come idratante, sono ritornata al mio grande amore di sempre, la Hydraphase Intense Riche di La Roche Posay. Un siero leggero che mi è molto utile quando, in momenti di cambio stagione, la pelle del mio viso tende ad essere più secca del solito. Per concludere, un blush senza infamia e senza lode, che però fa bene il suo lavoro: si tratta di Silky Touch di Essence (colorazione adorable, un rosa pesca).

Passando alla zona occhi, ho cominciato 
ad usare da poco (l'avevo acquistata mesi fa, ma avevo altre matite nere aperte), la matita Feline di Mac. Come al solito avevo letto che , è la matita nera per eccellenza, che ha un'ottima scrivenza etc...ora posso dire che chiunque ne parli bene ha ragione. Pertanto la straconsiglio a chi desidera un'ottimo kajal e ha problemi di scrivenza. Uno degli ombretti più utilizzati di questo periodo, se non l'unico, è il 121 di Kiko, una sorta di Fango, che può essere modulato più leggermente o più marcatamente a secondo delle dosi. 
Qualche settimana fa, avendo la necessità di un mascara nuovo, ma non avendo tempo di informarmi sui più gettonati del momento, sempre all'OVS ho preso Stays no matter what, mascara nero lunga tenuta 24 ore! Lo trovo davvero buono!
Mentre sulle labbra, uso da quando l'ho ricevuto in regalo, il rossetto Mac, serie Lustre, colore Syrup. Che stra adoro! E ve l'ho detto pure qui.
Per concludere, veniamo a un #mostplayed per forza, perché devo finirla, e altrimenti non posso acquistarne un'altra. Si tratta della cipria in polvere effetto mat di Kiko, presa a fine estate, in una ronda di shopping con matre (ovvero scegli che te lo compro). Partiamo da quello che è il problema  per me, la confezione: un involucro simile a quello dei trucchi minerali, molto grande e scomodo. Aprendo il tappo superiore, sospeso tra l'ampolla finale, contenente la polvere, e una sorta di colino, c'è un dosatore, che secondo le istruzioni dovrebbe servire a mettere il prodotto sul viso. All'atto pratico si tratta di un tampone rivestito di un tessuto morbido sottilissimo, insomma un timbro durissimo, che al massimo timbra la faccia di bolli rotondi e bianchi :) Per cui per stenderla la metto su un contenitore vuoto e la prendo con il kabuki, una volta che l'operazione è conclusa mi chiedo puntualmente: non potevano metterla in un contenitore diverso? Corredarla di un pennellino? Perché alla fine non è un prodotto malvagio, anzi!

I miei #mostplayed di marzo/aprile 2014 si concludono qui, e se siete riuscite a leggere senza aver voglia di chiudere, e soprattutto, pensando che la lettura possa esservi stata d'aiuto, sarò felice di trovare qui un vostro commento!

Kiss
AbsolutelyFrivolous




mercoledì 2 aprile 2014

Primavera sulle mani

La primavera è ormai giunta, oltre che nei nostri armadi, anche nel make up e nella manicure, che archiviati i colori scuri dell'autunno-inverno, si ingentiliscono con nuances più tenui.

Personalmente amo molto avere le mani curate, per cui cerco sempre di avere una buona manicure e possibilmente uno smalto sulle unghie. Ultimamente però, l'odore forte degli smalti mi fa star male, così ho deciso di non usarli più...per il momento.

L'altro giorno girovagando per la OVS cittadina, ho visto che avevano appena finito di sistemare lo stand con le novità primaverili e tra gli altri ecco spuntare i "Nail candies": 7 smalti dalle colorazioni pastello che promettono 6 funzioni in un solo prodotto (colorare, indurire, proteggere, correggere, dare profumo fruttato, fornire un 'asciugatura rapida con un finish super brillante). 

Non potevo esimermi dal testarli! Tutti interessanti e con nomi accattivanti! Alla fine ho scelto "sugar pie, honey bunch" (che è anche il titolo di una canzone che mi piace molto!), si tratta di un lilla, che sulle unghie ha un finish tipo french manicure, velatamente colorata).

Nell'ordine (come nella foto, da sinistra a destra) questi i colori:




01 ho, lolli lollipops

02 always in my mint

03 peachy kean

04 sweet for the sweet

05 sugar pie, honey bunch (il mio!)

06 soda, pop and candy shop

07 sugarmarshfellows

Che ne pensate?
 
Io l'ho provato ieri e sono rimasta piacevolmente colpita, le unghie sono curate senza che ci voglia un'infinità di tempo per sistemarle, tra base, smalto e top coat, e il profumo è a dir poco delizioso e persistente. Cosí, anziché sentire l'acre odire chimico dei soliti smalti, sentirete un dolce profumo!