giovedì 19 maggio 2016

In giro per castelli

Quando ci siamo trasferiti in Lombardia (da Roma) tre anni fa, né io né mio marito conoscevamo questi luoghi, così ci siamo ripromessi di studiarne le origini e visitarli, un po' alla volta tutti. Oggi vi porto a fare un giro a Pavia!

Per l'occasione mi è tornato utile il libro di Philippe Daverio "La buona strada. 125 passeggiate d'autore in Lombardia e dintorni", un testo che sotto forma di schede accompagna i lettori a spasso per i tesori del milanese e oltre.

Prima tappa l'immenso Castello Visconteo, con annessi giardini, un vero paradiso. Pensate che all'interno ogni anno ospita diverse iniziative: al nostro passaggio c'era la mostra mercato Fiori e Frutti, un tripudio di piante e fiori e prodotti da agricoltura biologica da acquistare a km zero.




Dopo un giro ai giardini siamo andati in centro: dove ha sede la storica pellicceria Annabella...e tanti altri bellissimi negozietti...che a spasso con un toddler non si possono visitare...

Per pranzo ci siamo fermati in una locanda deliziosa "La Posta", abbiamo mangiato tagliatelle fatte in casa al pomodoro e risotto al radicchio e certosa.




Dopo pranzo, Davide si è concesso un bel pisolino, così abbiamo proseguito la nostra gita verso il comune di Certosa, dove si trova la Certosa di Pavia, uno dei più importanti monumenti nazionali. Voluta nel 1390 da Gian Galeazzo Visconti, fu completata circa due secoli dopo. È particolare per i suoi numerosi bassorilievi, Daverio la definisce un'opera all'uncinetto, per via delle lavorazioni a motivo floreale. 
Oggi ospita un convento di suore. Un luogo magico: passeggiando per il parco sembra quasi di tornare indietro nel tempo e sentire gli zoccoli dei cavalli dei gentil'uomini del tempo!
 
Se vi è piaciuto questo giro, lasciatemi pure un commento e arrivederci alla prossima!

AbsolutelyFrivolous

Dimenticavo...se decidete di fare un giro così, scarpe comode! Io indossavo delle comodissime ballerine blu in nabuk di pennyblack, ma mi si sono cotti i piedi!

Outfit

Io: t-shirt e giacca ZARA
Jeans e borsa Liu Jo

Davide: tutto Sergent Major scarpe Primigi

Nessun commento:

Posta un commento